diceva mia nonna...

georgetakei:

From a fan. Don’t like /share unless you’re a science AND music nerd and get this right away. http://ift.tt/1jW6yaT

georgetakei:

From a fan. Don’t like /share unless you’re a science AND music nerd and get this right away. http://ift.tt/1jW6yaT

unhistorical:

Detail of the celestial globe from The Ambassadors (1533), Hans Holbein the Younger

jffcrmr:

A “Street Fighter” Hadouken Fireball is Possible in Dodgeball

Quindi per fare il colpo dell’onda servono: una dodgeball, un po’ di benzina e qualcuno che sappia lanciare a 150 km/h. 

jffcrmr:

A “Street Fighter” Hadouken Fireball is Possible in Dodgeball

Quindi per fare il colpo dell’onda servono: una dodgeball, un po’ di benzina e qualcuno che sappia lanciare a 150 km/h. 

kon-igi:

thec8h10n4o2 ha rebloggato la tua foto e ha aggiunto:

Casomai Hokuto No Ken e Nausicaa ** Scusa, ho letto il tuo post dopo aver letto il quinto rapporto dell’IPCC e sono andata in OD di sconforto. Praticamente ci viene richiesto di risolvere i problemi con i differenziali (profughi e malattie che andranno ad aumentare non a diminuire) e siamo ancora dietro a capire la differenza tra il più e il meno, mentre si fanno i bigliettini per fregare all’esame. 

Ti conosco da più di cinque anni è sono così stronzo da non aver capito se da grande farai la bestiologa, la genetista o o ti dovrò difendere durante l’Apocalisse Zombie mentre starai sintetizzando un vaccino.

Considerato il giro di schiaffi in cui sono entrata nei suddetti anni, sarebbe quanto meno strano se lo sapessi tu e non io.
Comunque no, no, niente di tutto ciò, sono una naturalista non una biologa. Sapere come funzionano “le cose” mi serve perché l’idea  è (era temo) di lavorare per prevenire/risolvere quelle scocciature più o meno catastrofiche che sciuperebbero la festa prima dell’Apocalisse Zombie. Nel frattempo cerco di combattere l’ignoranza, soprattutto la mia (in questo ultimo caso a gratis).  

standardfilm:

looking at Mexico

standardfilm:

looking at Mexico

kaycliffcenter:

Penny bun - Porcino by illo82

Scusate se la foto è troppo sexy per le vostre dash. 

kaycliffcenter:

Penny bun - Porcino by illo82

Scusate se la foto è troppo sexy per le vostre dash. 

kon-igi:

Mi è capitata sotto l’occhio questa vignetta (allegorica, mi dirà una porzione di minorati mentali) di tal Marcello Sartori, naturalmente subito rilanciata da quel povero di spirito di Magdi Cristiano Allam e fatta girare da quella stessa porzione di minorati mentali sopracitata che non riescono a tirarsi nemmeno una sega perché non gli sono scese le palline e considerano il reblog compulsivo di merda un valido sostituto delle loro mancate interazioni sociali.Allegorica, perché voglio sperare che l’artista di indiscussa fama sappia che il Virus Ebola è circoscritto alle regione centrali del continente africano (Congo e Guinea), ma capisco che se avesse disegnato una bambina africana i pallini rossi del morbillo non si sarebbero visti così bene.Così circoscritta, che i timori dei team di medici italiani e americani [X] si stanno rivolgendo più ai rischi di un’epidemia limitata che a una pandemia sul continente europeo.Ma per il leghista medio sentire farfugliare a radio padania che la mortalità è del 90% e che la portano in giro i negri è stato sufficiente a dare il la alla solita cricca di idioti che per opportunità o ignoranza glaciale (spesso le due cose coincidono) hanno ben pensato di fare un po’ di terrorismo presso la fascia debole (di mente) della popolazione.Oramai chi ha un po’ di cervello e dita per la tastiera può informarsi in maniera seria e rendersi conto che stiamo parlando di un virus la cui moralità dopo il contagio è, sì, estremamente elevata ma viene considerato dall’OMS di potenziale biologico a basso livello, proprio per la sua stessa virulenza, tasso di moralità e velocità di decesso che ne rende molto circoscritti i focolai e, soprattutto, solo in regioni isolate dove le norme igieniche e le condizioni dei presidi sanitari sono scadenti.Il Virus Ebola non è la TBC o la scabbia (la cui recrudescenza è realmente da attribuirsi al flusso di immigrati degli ultimi anni) ma una malattia il cui contagio può avvenire solo CON IL CONTATTO DI FLUIDI CORPOREI DI UNA PERSONA CHE MOSTRA GIA’ I SINTOMI DELLA MALATTIA EMORRAGICA (FECI, SANGUE, ESPETTORATO) E SOLO ATTRAVERSO UNA FERITA O LE MUCOSE.
Ma volendo trovarci per forza un’allegoria (è stata questa la difesa di Magdi Cristiano Allam sulla sua pagina FB) voglio spingermi anch’io nella dietrologia spiccia e mi chiedo: se l’intervistatore così ben disposto davanti alla gioia dei negracci invasori indossa una maglietta con la bandiera della pace, forse l’artista vuole sottilmente suggerire agli immigrati di starsene a casa propria a farsi ammazzare in un bombardamento?
Per concludere… Una sensazione di deja vù mi ha preso alla vista di questa vignetta e solo dopo un po’ ho capito dove avevo già visto una cosa del genere…e ancora una volta mi viene riconfermato che una testa bacata non ha alcun potere se non ha dietro un popolo di teste altrettanto bacate.


Aspetto il giorno.
Sarà caldo. L’acqua ristagnerà ovunque: là dove la pioggia non cesserà mai e là dove il suolo riarso non riuscirà ad assorbirla. Le zanzare e tutti gli altri ignari vettori prolifereranno incontrastati.
Le foreste vergini saranno dissacrate metro dopo metro, giorno dopo giorno, il loro cuore sarà rivelato e microscopici e alieni cicli vitali entreranno in contatto con i regni dei vivi. 
Gli oceani avanzeranno. Milioni di persone si sposteranno. I deboli moriranno.
E grande sarà il rammarico.

kon-igi:

Mi è capitata sotto l’occhio questa vignetta (allegorica, mi dirà una porzione di minorati mentali) di tal Marcello Sartori, naturalmente subito rilanciata da quel povero di spirito di Magdi Cristiano Allam e fatta girare da quella stessa porzione di minorati mentali sopracitata che non riescono a tirarsi nemmeno una sega perché non gli sono scese le palline e considerano il reblog compulsivo di merda un valido sostituto delle loro mancate interazioni sociali.
Allegorica, perché voglio sperare che l’artista di indiscussa fama sappia che il Virus Ebola è circoscritto alle regione centrali del continente africano (Congo e Guinea), ma capisco che se avesse disegnato una bambina africana i pallini rossi del morbillo non si sarebbero visti così bene.
Così circoscritta, che i timori dei team di medici italiani e americani [X] si stanno rivolgendo più ai rischi di un’epidemia limitata che a una pandemia sul continente europeo.
Ma per il leghista medio sentire farfugliare a radio padania che la mortalità è del 90% e che la portano in giro i negri è stato sufficiente a dare il la alla solita cricca di idioti che per opportunità o ignoranza glaciale (spesso le due cose coincidono) hanno ben pensato di fare un po’ di terrorismo presso la fascia debole (di mente) della popolazione.
Oramai chi ha un po’ di cervello e dita per la tastiera può informarsi in maniera seria e rendersi conto che stiamo parlando di un virus la cui moralità dopo il contagio è, sì, estremamente elevata ma viene considerato dall’OMS di potenziale biologico a basso livello, proprio per la sua stessa virulenza, tasso di moralità e velocità di decesso che ne rende molto circoscritti i focolai e, soprattutto, solo in regioni isolate dove le norme igieniche e le condizioni dei presidi sanitari sono scadenti.
Il Virus Ebola non è la TBC o la scabbia (la cui recrudescenza è realmente da attribuirsi al flusso di immigrati degli ultimi anni) ma una malattia il cui contagio può avvenire solo CON IL CONTATTO DI FLUIDI CORPOREI DI UNA PERSONA CHE MOSTRA GIA’ I SINTOMI DELLA MALATTIA EMORRAGICA (FECI, SANGUE, ESPETTORATO) E SOLO ATTRAVERSO UNA FERITA O LE MUCOSE.

Ma volendo trovarci per forza un’allegoria (è stata questa la difesa di Magdi Cristiano Allam sulla sua pagina FB) voglio spingermi anch’io nella dietrologia spiccia e mi chiedo: se l’intervistatore così ben disposto davanti alla gioia dei negracci invasori indossa una maglietta con la bandiera della pace, forse l’artista vuole sottilmente suggerire agli immigrati di starsene a casa propria a farsi ammazzare in un bombardamento?

Per concludere…
Una sensazione di deja vù mi ha preso alla vista di questa vignetta e solo dopo un po’ ho capito dove avevo già visto una cosa del genere…e ancora una volta mi viene riconfermato che una testa bacata non ha alcun potere se non ha dietro un popolo di teste altrettanto bacate.

Aspetto il giorno.

Sarà caldo. L’acqua ristagnerà ovunque: là dove la pioggia non cesserà mai e là dove il suolo riarso non riuscirà ad assorbirla. Le zanzare e tutti gli altri ignari vettori prolifereranno incontrastati.

Le foreste vergini saranno dissacrate metro dopo metro, giorno dopo giorno, il loro cuore sarà rivelato e microscopici e alieni cicli vitali entreranno in contatto con i regni dei vivi. 

Gli oceani avanzeranno. Milioni di persone si sposteranno. I deboli moriranno.

E grande sarà il rammarico.

mothernaturenetwork:

12 inspiring examples of macro flower photography
Spring has sprung and that means flowers abound. Grab your camera and take your photography to the next level, using these amazing images for your creative spark.

fatalquiete:

Only in Tuscany.

E un parino vale come sette volte e mezzo coglione!

fatalquiete:

Only in Tuscany.

E un parino vale come sette volte e mezzo coglione!

page 1